Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Nautilus - Stefano Gresta racconta la storia dello studio dei terremoti

L'Italia trema ogni 25 minuti. Nel 2013 gli strumenti hanno registrato 21.369 terremoti, per una media di 60 scosse al giorno.  A luglio 2013 il picco: 100 scosse al giorno. Nel 2009 - l'anno del terremoto de L'Aquila - se ne registrarono circa 26mila.

Sull’argomento si fa molta confusione, ma una cosa è certa: piccoli terremoti come quelli che scuotono quotidianamente il nostro Paese non scongiurano il pericolo di un sisma più grande. E purtroppo i terremoti non si possono prevedere.

Oggi capiremo cosa è un terremoto. Lo facciamo nel centenario della scomparsa di Giuseppe Mercalli, geologo e sismologo italiano famoso in tutto il mondo, il primo a realizzare una mappa sismica del territorio italiano. Ospite in studio sarà il Professor Stefano Gresta, presidente dell’Istituto Italiano di Geofisica e Vulcanologia (INGV).

Ma andremo anche nella sede centrale dell’INGV, a Roma, da dove viene monitorato tutto il territorio italiano, 24 ore su 24, e dove per studiare i terremoti questi vengono simulati con dei macchinari speciali. La ricercatrice Elena Spagnuolo ci farà assistere ad un esperimento  su rocce laviche ricreando l’attrito con una macchina.

Alberto Michelini, Direttore del Centro Nazionale Terremoti dell’INGV, ci mostrerà cosa succede nella sala sismica.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo