Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Memex: Galileo (pt.73)

 

Con Mauro Guglielmin, professore di Geomorfologia all’Università dell’Insubria, parliamo di cambiamento climatico perché nella base antartica italiana “Mario Zucchelli” il gruppo di ricerca del Professore Guglielmin è impegnato in diversi progetti relativi agli effetti del climate change sulla vegetazione e il terreno perennemente ghiacciato, chiamato permafrost.

Parliamo poi di un progetto del CRS4 in sperimentazione a Cagliari e a Roma: a raccontarcelo nei dettagli è Paolo Uva (ricercatore Bioinformatico – CRS4). L’obiettivo del progetto è creare un prodotto per analisi non invasive del profilo genetico in pazienti oncologici.

rubrica condotta da Gino Roncaglia, filosofo e professore di Informatica Umanistica dell’Università della Tuscia, è dedicata a Federico Faggin, il fisico italiano che nel 1971 ha guidato la realizzazione del primo microchip della storia.

Scopriamo poi uno dei materiali biologici più studiati, un materiale che ha sempre affascinato generazioni di ingegneri, fisici, chimici, biologi e anche filosofi: è la seta di ragno e ce ne parla il fisico Gabriele Greco, dottorando presso il Laboratory of Bio-inspired & Graphene Nanomechanics del Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica dell’Università di Trento.

La rubrica del giornalista scientifico e scrittore Pietro Greco è consacrata all’ignizione dell’atmosfera, partendo da una domanda pronunciata nel luglio del 1945 ad Alamogordo, nel deserto del New Mexico dall’italiano Enrico Fermi. Quale domanda? Ci svela tutto proprio Greco.

 

Vedi le altre puntate

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo