Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Memex: Galileo (pt.19)

 

Ogni anno l’evaporazione fa perdere al Mar Mediterraneo un metro d’acqua: anno dopo anno il Mediterraneo rischierebbe di sparire. Rischierebbe di sparire se non fosse per lo Stretto di Gibilterra.

Qual è - e come si traduce “matematicamente” - il meccanismo molecolare che attiva il processo di “trasformazione” di una cellula staminale vegetale in una cellula specializzata?

Quali sono le medicine che vanno “dritte all’obiettivo” grazie alle nanotecnologie?

E sono proprio i protagonisti della Scienza a rispondere a queste domande nella puntata di Memex “Galileo” di oggi. Il ruolo dello Stretto di Gibilterra, un ruolo fondamentale, è stato studiato dai ricercatori dell’ENEA e - con Valerio Rossi Albertini - ce ne parla Gianmaria Sannino, Responsabile del Laboratorio di Modellistica Climatica e Impatti dell’ENEA. In studio anche Sabrina Sabatini, Dirigente del Laboratorio di Genomica Funzionale e Proteomica dei Sistemi Modello presso l’Università La Sapienza di Roma, che ci racconta il modello matematico alla base del differenziamento delle staminali delle piante. E poi Vanni Lughi - nanotecnologo e docente all’Università di Trieste - che ci illustra come alcuni tipi di nanoparticelle possano essere utilizzati come mezzi di trasporto per i farmaci nel nostro corpo.

Andiamo poi a San Michele all’Adige, in provincia di Trento, negli spazi della Fondazione Edmund Mach, dove l’evoluzionista molecolare e ricercatore Omar Rota Stabelli osserva e “compara” frutti diversi, spiegando che cos’è la “specie sorella”, ricostruendo la genealogia del frutto e confrontando le mutazioni tra i DNA dei diversi frutti.

Infine, il “frigorifero del tempo” di Vittorio Marchis, docente al Politecnico di Torino, che oggi ci svela l‘evoluzione tecnologica e culturale del verbo “ascoltare” nel corso dei secoli.

 

Per rivedere tutte le puntate di Galileo clicca qui

Vedi le altre puntate

Estratti

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo